Per Mirjam Hellrigl, la moda è, da un lato, un tentativo di creare un nuovo pezzo senza tempo e, dall'altro, un mezzo adatto per rendere tangibile il proprio attegiamento personale nei confronti della vita. È la testa creativa dietro l'etichetta Überfliegerin“ e responsabile del design e della produzione.

 

Mirjam ha completato con successo l'antropologia culturale e sociale presso l'Università di Vienna e allo stesso tempo ha completato il college di moda, design e tessuti. Poi ha frequentato la scuola superiore per sarte da donna. Il senso speciale dell'estetica, il taglio e sopprattutto il credo equo, sostenibile e femminista e la sua attuazione caratterizzano l'etichetta Überfliegerin“. 

 

La moda è fondamentalmente una sorta di comunicazione non verbale con l'esterno, che alla fine può essere intesa come un'opera d'arte che viene indossata sul corpo.


Il nome dell'etichetta Überfliegerin rende omaggio ad Amelia Earhart, straordinaria pioniera dell'aviazione e attivista per i diritti delle donne che fu la prima donna ad attraversare l'Atlantico e il Pacifico in aereo. È stato considerato perduto dal 1937 ed è diventato un mito. Earhart ha mostrato una rara determinazione ad ignorare i confini sociali, culturali e politici e ha abilmente sfidato questi confini prescritti.

 

"In ogni caso, spero che un giorno le donne non subiranno più discriminazioni in base al loro genere, ma che saranno libere e indipendenti per vivere le loro vite come lo sono gli uomini, indipendentemente dal continente o dalla nazione in cui si trovano." Amelia Earhart